Progetti in inchiesta

Sono sottoposti ad inchiesta pubblica i seguenti progetti di norma:

norm_2
UNI1605148

Apparecchi alimentati a gas di portata termica nominale maggiore di 35 kW ‐ Controllo e manutenzione

Sommario: La norma stabilisce le operazioni di verifica e manutenzione da effettuare sugli apparecchi, sui loro componenti e sulle eventuali unità di generazione che li compongono, secondo la periodicità indicata dal fabbricante, al fine di garantirne la sicurezza e l’efficienza, in condizioni di normale funzionamento. Le operazioni di controllo e manutenzione devono essere eseguite secondo le modalità e le periodicità previste dal fabbricante nel libretto di uso e manutenzione facente parte integrante dell’apparecchio. In assenza di tali indicazioni o in caso di accertata impossibilità di disporre del libretto di uso e manutenzione (dopo aver consultato il fabbricante o il manutentore), si applicano i metodi riportati nella presente norma. In assenza di indicazioni da parte del/dei fabbricante/i, le operazioni di manutenzione devono essere effettuate con periodicità almeno annuale. Essa si applica agli apparecchi a gas asserviti ad impianti extra-domestici, destinati al riscaldamento di ambienti e/o alla produzione di acqua calda sanitaria, con portata termica nominale maggiore di 35 kW. La norma non tratta gli impianti inseriti in cicli di produzione industriale

Data di fine inchiesta: 09/09/2019

 

norm_2
UNI1605309

Sistemi di Misura del gas ‐ Apparati di misurazione del gas su base oraria direttamente allacciati alla rete di trasporto

Sommario: La specifica tecnica stabilisce: – quali dati di misura debbano essere rilevati e registrati dai diversi dispositivi considerati; – le prestazioni minime che ciascuno dei Sistemi di Misura (SdM) considerati deve garantire ed i requisiti costruttivi minimi cui deve rispondere per garantire dette prestazioni; – le caratteristiche e i protocolli delle porte di comunicazione; – le funzionalità aggiuntive richieste durante le operazioni di manutenzione necessarie a garantire nel tempo le prestazioni specificate. La specifica tecnica si applica agli SdM al servizio dei Punti di consegna e riconsegna allacciati alla rete di trasporto. La specifica tecnica si applica anche ai sistemi di misura degli impianti di produzione di biometano non al servizio di punti di consegna e/o riconsegna allacciati alle reti di trasporto.

Data di fine inchiesta: 09/09/2019

 

norm_2
UNI1603300

Sistemi di misurazione del gas ‐ Dispositivi di misurazione del gas su base oraria ‐ Intercambiabilità contatori con portata ≤ 10m3/h con comunicazione punto‐punto ‐ Parte 12‐4: Profilo di comunicazione PP4

Sommario: La specifica tecnica completa i requisiti normativi tecnici, definiti nelle parti applicabili delle specifiche tecniche UNI/TS 11291, al fine di consentire l’intercambiabilità dei gruppi di misura del gas naturale destinati al mass-market(< G10) che comunicano in modalità punto-punto. La specifica tecnica definisce gli oggetti necessari alla gestione del mezzo trasmissivo e le macchine a stati di gestione della comunicazione.

Data di fine inchiesta: 09/09/2019

 

norm_2
UNI1603299

Sistemi di misurazione del gas ‐ Dispositivi di misurazione del gas su base oraria ‐ Intercambiabilità contatori con portata ≤ 10m3/h con comunicazione punto‐punto ‐ Parte 12‐2: Modello dati

Sommario: La specifica tecnica completa i requisiti normativi tecnici, definiti nelle parti applicabili delle specifiche tecniche UNI/TS 11291, al fine di consentire l’intercambiabilità dei gruppi di misura del gas naturale destinati al mass-market (

Data di fine inchiesta: 09/09/2019

 

norm_2
UNI1601988

Sistemi di misurazione del gas ‐ Dispositivi di misurazione del gas su base oraria ‐ Intercambiabilità contatori con portata ≤ 10m3/h con comunicazione punto‐punto ‐ Parte 12‐1: Generalità e casi d’uso

Sommario: La specifica tecnica completa i requisiti normativi tecnici, definiti nelle parti applicabili delle specifiche tecniche UNI/TS 11291, al fine di consentire l’intercambiabilità dei gruppi di misura del gas naturale destinati al mass-market (< G10) che comunicano in modalità punto-punto. La specifica tecnica definisce le funzioni applicative e le interfacce di comunicazione che devono essere rese disponibili da gruppi di misura ed apparati di rete sulla porta locale ai fini di installazione e manutenzione.

Data di fine inchiesta: 09/09/2019

 

norm_1
Codice progetto proposto: UNI1606518

Infrastrutture del gas. Stazioni di controllo della pressione del gas alimentate con pressione di monte compresa fra 0,04 bar e 5 bar. Parte 2: Sistemi di controllo

Sommario: La norma prescrive i criteri generali per la progettazione, la costruzione il collaudo e l’installazione dei sistemi di controllo della pressione. La norma si applica ai sistemi di controllo della pressione per gas canalizzati, che sono alimentati da condotte con MOPU = 5 bar, funzionanti con pressione a valle non maggiore di 0,04 bar per gas della prima e seconda famiglia secondo la UNI EN 437, impiegati per alimentare una rete di distribuzione o direttamente utenze diverse da utilizzi esclusivamente tecnologici. Inoltre, per i gas della terza famiglia secondo la UNI EN 437, la norma si applica ai sistemi di controllo della pressione del gas, limitatamente agli schemi impiantistici e per una pressione di valle = 0,07 bar, mentre per le attrezzature, gli insiemi e le disposizioni di progettazione, costruzione, installazione ed esercizio del deposito di GPL valgono le specifiche disposizioni contenute nelle regole tecniche di prevenzione incendi.

Giustificazioni: L’aggiornamento della norma si rende necessario per un allineamento alla UNI 10619 e alla UNI 9860 “derivazioni utenza” (in revisione) e per l’aggiornamento degli schemi impiantistici oltre ad un allineamento del titolo alla norma principale UNI 9167 (in revisione)

Benefici attesi: La nuova norma consente di disporre di uno strumento che definisce i criteri della verifica di sicurezza, oltre agli impianti domestici e similari, anche a quelli di ambiti diversi (di tipo extradomestico e per l’ospitalità professionale), in coerenza con il corpus normativo di riferimento (impianti e derivazioni).

Organo tecnico di riferimento: CIG – Distribuzione

Data di inizio inchiesta preliminare: 04/07/2019
Data di fine inchiesta preliminare: 17/07/2019

 

norm_1
Codice progetto proposto: UNI1606517

Infrastrutture del gas. Stazioni di controllo della pressione del gas alimentate con pressione di monte compresa fra 0,04 bar e 5 bar. Parte 1: Terminologia – Alloggiamenti e parti comuni. Progettazione, costruzione e collaudo

Sommario: La norma definisce la terminologia e prescrive i criteri generali per la progettazione, la costruzione il collaudo e l’installazione degli alloggiamenti dei sistemi di controllo della pressione. La norma tratta i sistemi di controllo della pressione per gas canalizzati, che sono alimentati da condotte con MOPU = 5 bar, funzionanti con pressione a valle non maggiore di 0,04 bar per gas della prima e seconda famiglia secondo la UNI EN 437, impiegati per alimentare una rete di distribuzione o direttamente utenze diverse da usi esclusivamente tecnologici. Inoltre, per i gas della terza famiglia secondo la UNI EN 437, la norma si applica ai sistemi di controllo della pressione del gas, limitatamente agli schemi impiantistici e per una pressione di valle = 0,07 bar, mentre per le attrezzature, gli insiemi e le disposizioni di progettazione, costruzione, installazione ed esercizio

Giustificazioni: L’aggiornamento della norma si rende necessario per un allineamento alla UNI 10619 e alla UNI 9860 “derivazioni utenza” (in revisione), per l’aggiornamento degli schemi impiantistici oltre ad un allineamento del titolo alla norma principale UNI 9167 (in revisione).

Benefici attesi: La nuova norma consente di disporre di uno strumento che definisce i criteri della verifica di sicurezza, oltre agli impianti domestici e similari, anche a quelli di ambiti diversi (di tipo extradomestico e per l’ospitalità professionale), in coerenza con il corpus normativo di riferimento (impianti e derivazioni).

Organo tecnico di riferimento: CIG – Distribuzione

Data di inizio inchiesta preliminare: 04/07/2019
Data di fine inchiesta preliminare: 17/07/2019

 

norm_2
UNI1604416

Impianti a gas per uso civile Criteri per la verifica e il ripristino della tenuta di impianti interni Prescrizioni generali e requisiti per i gas della II e III famiglia

Sommario: La norma si applica agli impianti civili esistenti (da attivare, da riattivare oppure in servizio), alimentati con gas combustibili della II famiglia (Gas naturale) o della III famiglia (GPL), così come definiti nella UNI EN 437. La norma definisce i requisiti di tenuta degli impianti interni ed i limiti di accettabilità di eventuali dispersioni, le circostanze in cui occorre effettuare la verifica dei requisiti di tenuta, le modalità di esecuzione della verifica dei requisiti di tenuta, le metodologie per determinare il valore di dispersione, i criteri che consentono di attestare l’idoneità o la non idoneità dei requisiti di tenuta per il funzionamento dell’impianto interno; le possibili modalità di ripristino dei requisiti di tenuta

Data di fine inchiesta: 05/08/2019