POLIZZA DI ASSICURAZIONE

n. 65/102516581 (RCT) n. 44/102517422 (Incendio) n. 77/102518004 (Infortuni)

Periodo di validità: dalle ore 00:00 del 1 gennaio 2014 alle ore 24:00 del 31 dicembre 2016
Società titolare della polizza: UNIPOL ASSICURAZIONI SPA
Contraente della Polizza in nome proprio a beneficio degli utenti: Comitato Italiano Gas

Si ricorda che il Comitato Italiano Gas (CIG), in qualità di Contraente della polizza opera per conto degli utenti finali civili del gas e non è titolare di legittimazione passiva ai fini della liquidazione dei danni.


DOCUMENTAZIONE PER GLI UTENTI PER SINISTRI OCCORSI NEL PERIODO 1.1.2014 – 31.12.2016

Polizza di assicurazione ⇒ DOWNLOAD
Modulo di denuncia di sinistro (MDS) ⇒ DOWNLOAD
Delibera AEEG 191/2013/R/GAS del 9 maggio 2013 ⇒ DOWNLOAD
FAQ ⇒ DOWNLOAD

In ottemperanza alle disposizioni delle pertinenti deliberazioni dell’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas (AEEG) il Comitato Italiano Gas (CIG) a partire dall’anno 2004 ha sottoscritto con varie Compagnie di Assicurazione individuate mediante gara pubblica ad evidenza europea, una polizza di assicurazione nazionale collettiva in nome e per conto degli utenti finali civili del gas distribuito a mezzo reti. Nel corso degli anni i contenuti del contratto di assicurazione sono stati progressivamente migliorati incorporando sia maggiori benefici economici (incremento dei massimali e ,ove reso possibile dal mercato, riduzione del premio) sia coperture assicurative più ampie (quanto a utenze assicurate e a servizi garantiti dalla copertura assicurativa). Per informazioni e documentazione sulle polizze applicabili a sinistri avvenuti prima del 1 gennaio 2014 si faccia riferimento ai link disponibili sulla destra. Per una cronistoria dettagliata della genesi e dell’evoluzione della copertura assicurativa si utilizzi questo link Cronistoria.

Nel mese di dicembre 2013 il CIG ha sottoscritto con UNIPOL ASSICURAZIONI SPA la polizza di assicurazione valida per il periodo dal 1 gennaio 2014 al 31 dicembre 2016, sulla base delle disposizioni della Delibera AEEG n. 191/2013/R/GAS del 9 maggio 2013, recante “DISPOSIZIONI IN MATERIA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEI CLIENTI FINALI DEL GAS DISTRIBUITO A MEZZO DI GASDOTTI LOCALI E DI RETI DI TRASPORTO, PER IL PERIODO 1 GENNAIO 2014 – 31 DICEMBRE 2016”. Per informazioni sulla gara di aggiudicazione si utilizzi questo link “Gara di appalto 2013”.

La polizza, come le precedenti, “ha per oggetto l’assicurazione per gli infortuni, per i danni materiali a beni immobili e/o Cose e per tutte le conseguenze della Responsabilità Civile derivanti agli Assicurati in seguito a sinistri che siano conseguenza diretta di dispersioni e/o fughe di gas da qualsiasi evento occasionate, che si manifestano mediante incendio, scoppio ed esplosione. Si intendono compresi gli infortuni per casi d’intossicazione e asfissia comunque provocati da gas, monossido di carbonio etc.” (Articolo 1 della polizza).

In sostanza la polizza copre tutti i danni a beni mobili e/o immobili e alla salute, a qualsiasi titolo provocati e da chiunque subiti, che abbiano origine a valle del punto di riconsegna (in genere il contatore gas) su utenze servite a mezzo di reti di trasporto o distribuzione, anche se determinati da atti dolosi, incluso il suicidio o tentato suicidio.

In particolare la nuova polizza in vigore per il periodo 2014-2016, contiene alcune novità di interesse per gli utenti assicurati:

  1. è stato ampliata la categoria delle utenze coperte dai benefici della polizza, adeguando e precisando la loro individuazione sulla base delle previsioni del Testo Integrato delle Attività di Vendita al dettaglio di Gas Naturale (TIVG) emanato da AEEG. In particolare la copertura assicurativa è stata estesa a tutte le utenze relative ad attività di servizio pubblico, a prescindere dai rispettivi consumi, inclusi ospedali, case di cura e di riposo, carceri e scuole.
  2. Sono stati aumentati i massimali previsti per la sezione incendio a euro 180mila per ogni sinistro (euro 154mila in precedenza) per danni a immobili e a euro 80mila (euro 63mila in precedenza) per danni a cose.
    Sono stati aumentati i massimali della sezione infortuni fino a euro 210mila (euro 195mila in precedenza) per il caso di morte o invalidità permanente totale.
  3. Per la sezione infortuni, in aggiunta alla copertura del danno di morte o invalidità permanente, è ora previsto il rimborso delle spese mediche eventualmente sostenute dagli assicurati con un massimale di euro 8mila, sia in presenza di invalidità permanente sia di inabilità temporanea, per ogni assicurato per ogni sinistro.
  4. Sempre per la sezione infortuni, è stata introdotta la disponibilità di una diaria giornaliera per inabilità temporanea con una franchigia di 10 giorni, pari a euro 250/giorno per i primi quaranta giorni, con copertura decrescente fino al 90° giorno di inabilità.
  5. I servizi di prima assistenza previsti dalla polizza precedente, sono stati sostituiti dal riconoscimento di un rimborso dei costi di alloggio sostitutivo con un massimale pari a euro 250mila per ogni sinistro e per ogni alloggio resosi inagibile a causa del sinistro medesimo, per un periodo massimo di sei mesi dalla data di accadimento del sinistro.
MASSIMALI/CAPITALI/LIMITI DI INDENNIZZO PREVISTI DALLA POLIZZA
VALIDA DAL 1.1.2014 AL 31.12.2016

Sezione A
Responsabilità Civile verso Terzi

A1. Euro 11.000.000,00 (euro undici milioni) per ogni sinistro per danni a persone e/o beni immobili e/o cose anche se appartenenti a più persone, per tutte le utenze coperte dalla presente polizza, con la sola precisazione di cui al punto seguente.
Con riferimento alle sole utenze di cui al punto “c)” della definizione “u. Utenze Assicurate”, il predetto massimale di Euro 11.000.000,00, si deve intendere come esposizione massima in aggregato annuale per tutti gli eventuali sinistri occorsi sull’insieme delle sole utenze di cui si tratta. In caso di supero dell’esposizione massima aggregata annua, la liquidazione dei risarcimenti avverrà con ripartizione pro-quota.

Sezione B

Incendio

B1. Euro 180.000,00 (euro centottantamila) per ogni sinistro per danni a immobili o porzione degli stessi.
B2. Euro 80.000,00 (euro ottantamila) per ogni sinistro per danni a cose.
B3. Euro 250.000,00 per maggiori costi di alloggio sostitutivo per ogni sinistro per ogni alloggio resosi inagibile a causa del sinistro, ex Articolo 34.

Sezione C

Infortuni

C1. Euro 210.000,00 (euro duecentodiecimila) per il caso Morte.
C2. Euro 210.000,00 (euro duecentodiecimila) per il caso di Invalidità Permanente Totale.
C3. Euro 8.000 (euro ottomila) per rimborso spese mediche per ogni Assicurato per ogni sinistro ex Articolo 46.
C4. Euro 250/die per il caso di Inabilità Temporanea per ogni Assicurato per ogni sinistro ex Articolo 45.
Con riferimento alle sole utenze di cui al punto “c)” della definizione “u. Utenze Assicurate”, sarà operante un limite catastrofale annuo di Euro 10.000.000,00 (euro dieci milioni) per tutti gli eventuali sinistri occorsi sull’insieme delle sole utenze di cui si tratta. In caso di supero di tale limite, gli indennizzi saranno erogati con ripartizione pro-quota.
E’ convenuto altresì che nel caso di sinistri a utenze di tipo “c)” della definizione “u. Utenze Assicurate”, si intendono esclusi dalla copertura i soggetti non qualificabili come utilizzatori diretti dell’utenza (degenti, allievi, detenuti, ecc.).